Kerner "Spicchio di Luna" Vigneti delle Dolomiti IGT

AZIENDA AGRICOLA DONATI

Kerner  "Spicchio di Luna" Vigneti delle Dolomiti IGT

Caratteristiche

Da uve dei vigneti delle soleggiate e ventilate colline di Terlago nella Valle dei Laghi in Trentino. Vitigno ottenuto da incrocio di Schiava grossa con Riesling Renano. Sprigiona profumi aromatici con sentori fruttati di pesca gialla, agrumi e fiori bianchi, grande mineralità e acidità. Buono come aperitivo, con affettati, pesci medio grassi e formaggi.
  • Prodotto momentaneamente non disponibile

  • Produttore: AZIENDA AGRICOLA DONATI

  • Regione: Trentino Alto Adige

  • Annata: 2017

  • Premi e menzioni: Nell'annuario "I migliori vini italiani" 2018, di Luca Maroni, ha ottenuto 88/100

75,00 €
per confezione da 6 bottiglie
12,50 € a bottiglia
Colore: giallo chiaro con tendenza al verdognolo
Profumo: fresco e vivace con profumo di albicocca matura e pesca
Gusto: fine, elegante, con note minerali, armonico
Annata 2017
Premi e menzioni Nell'annuario "I migliori vini italiani" 2018, di Luca Maroni, ha ottenuto 88/100
Uve Kerner 100%
Vigneti di provenienza Media collina 450 metri slm.
Tipologia del terreno Morenico
Superficie vitata 2 ettari
Resa per ettaro 6 q.li/ha
Vendemmia Manuale a settembre
Vinificazione Pigiatura soffice delle uve, fermentazione a temperatura controllata, maturazione in recipienti di acciaio.
Maturazione Acciao e bottiglia
Potenzialità di invecchiamento 1,5 anni
Alcol 13% Vol.
Bottiglie prodotte 6500
Regione

Da uve dei vigneti delle soleggiate e ventilate colline di Terlago nella Valle dei Laghi in Trentino

Vitigno ottenuto da incrocio di Schiava grossa per Riesling Renano, nel 1969. Diffuso nella viticoltura tedesca e in Italia in Trentino- Alto Adige. Prende il nome da un poeta ottocentesco famoso per le sue canzoni bacchiche.

Scrivi la tua recensione

La tua recensione: Kerner "Spicchio di Luna" Vigneti delle Dolomiti IGT

AZIENDA AGRICOLA DONATI

L'Azienda Agricola Donati è impegnata da 5 generazioni nella produzione di questi vini. Nel 1863 la famiglia acquistò i migliori terreni del Campo Rotaliano dai conti Spaur e da allora ha sempre migliorato la qualità grazie ad una cura accurata del vino, accompagnato dalla terra alla bottiglia. Marco Donati ha poi studiato al celebre Istituto Agrario di S. Michele all'Adige per saldare la tradizione con la conoscenza delle cure dell'enologia più aggiornata, nel rispetto dell'uva, del  vino e dei consumatori. Possiamo così proporre tre vini prestigiosi e gradevoli, che rappresentano al meglio la grande tradizione vinicola Trentina.

Vai alla pagina del produttore