Cannonau di Sardegna Rosé DOC

ANTICHI PODERI JERZU

Cannonau di Sardegna Rosé DOC

Caratteristiche

Questo Cannonau di Sardegna Rosé DOC ha, ovviamente, una minor gradazione alcolica rispetto al rosso e si abbina con antipasti, frittate saporite, pesce al forno e alla griglia e primi piatti non elaborati.
  • Produttore: ANTICHI PODERI JERZU

  • Regione: Sardegna

  • Annata: 2015-16

44,00 €
per confezione da 6 bottiglie
7,33 € a bottiglia
Colore: rosa carico
Profumo: Tipico, netto, floreale con sentori di frutta
Sapore: Sapido, armonico e di buona freschezza
Annata 2015-16
Uve Uve Cannonau 100% del territorio di Jerzu.
Vigneti di provenienza 4.000 ceppi per ettaro.
Tipologia del terreno Disfacimento granitico.
Superficie vitata 590 ha.
Resa per ettaro 70 - 110 q.li
Vendemmia Naturale metà settembre.
Vinificazione Fermentazione a temperatura controllata in silos d'acciaio con separazione immediata delle bucce. Si affina in vasche d'acciaio condizionate.
Maturazione Maturazione in acciaio per mesi 5. Affinamento in bottiglia per 2 - 3 mesi.
Potenzialità di invecchiamento 2 anni.
Alcol 12,5% Vol.
Regione

L'Ogliastra è una delle zone più vocate: la sua peculiarità è la possibilità di essere coltivato tra 100 e 700 mt s.l.m. Questo cannonau viene vendemmiato a 350 mt s.l.m. e viene vinificato in acciaio.

L'Ogliastra è una delle zone più vocate: la sua peculiarità è la possibilità di essere coltivato tra 100 e 700 mt s.l.m. Questo cannonau viene vendemmiato a 350 mt s.l.m. e viene vinificato in acciaio. Fermentazione a temperatura controllata in silos d’acciaio con separazione immediata delle bucce. Si affina in vasche d’acciaio condizionate.Il Cannonau è il vino sardo più noto e può essere considerato veramente, così come afferma il Vitagliano, il "vino dei sardi". In Sardegna il Cannonau ha storia e origini più antiche ed anche se non possiamo datarlo con le tracce viti-vinicole lasciate dai Fenici nell'isola, o con la presenza già nel XII-XIII secolo di Monica, Pascale e Vernaccia, dobbiamo però attendere solo ancora pochi decenni per arrivare verso la metà del ‘300 quando Aragonesi e Catalani (Pietro IV di Aragona e III di Catalogna) esportarono non solo i loro sistemi di coltivazione, che vedevano la vite impalcata bassa, ma anche le loro varietà tra cui sicuramente, oltre al Torbato, anche il Cannonau.

Scrivi la tua recensione

La tua recensione: Cannonau di Sardegna Rosé DOC

ANTICHI PODERI JERZU

Nel 1950, per interessamento del medico condotto di quei tempi, Josto Miglior, personaggio che divenne poi una leggenda in Sardegna, e con l'aiuto di altri illuminati Jerzesi, venne fondata la Cantina Sociale di Jerzu. Quarantacinque soci con i migliori e più antichi poderi di Jerzu lavoravano le uve Cannonau ricavandone l'omonimo vino dal caratteristico sapore e profumo, ricco di corpo e di colore. Simbolo dell'operosità degli jerzesi, la Cantina Antichi Poderi di Jerzu rappresenta il punto d'arrivo di un lungo processo economico del paese e la intuizione di alcuni pionieri dell'imprenditoria agricola locale.Le radici degli Antichi Poderi di Jerzu affondano le proprie origini in una storia millenaria. Risalgono, infatti, al XII secolo i primi documenti sull'arte di produrre il vino nel paese. L'arrivo degli Spagnoli in Sardegna permise un ulteriore sviluppo di questa attività, da quel momento in poi tutta la comunità visse e rafforzò la sua posizione di preminenza nel territorio circostante con il commercio del vino. Iniziò così un flusso migratorio che spinse numerose famiglie a spostarsi verso i più importanti centri della regione per aprire le proprie botteghe del vino, è la cosiddetta "Epopea dei carri a buoi" dal mezzo con cui veniva trasferito il vino dal paese di Jerzu ai nuovi mercati.

Vai alla pagina del produttore

Questo prodotto è disponibile anche nelle seguenti confezioni assaggio: