CASTEL DEL PIANO

CASTEL DEL PIANO La Lunigiana è il territorio più ricco d'Italia per vitigni autoctoni. Per secoli è stata terra di passaggio di genti e merci (Via Francigena, Via del Sale, ecc.) e forse proprio questo ha arricchito il patrimonio viticolo. Citiamo i nomi di alcune varietà: vermentino nero, pollera, marinello, groppello, durella, albarola, uslina, lugliesa, bracciola, barsaglina, caloria, luagda, pinzamosca, verdella, varano bianco ecc. Questo territorio, adesso come allora, offre delle ottime condizioni per la viticoltura. L'AMBIENTE Anticamente il Fiume Taverone era sicuramente molto impetuoso, a giudicare da quello che è rimasto del suo letto: un profondo deposito di sassi, limo e minerali. Ora il Torrente si è scavato una valle profonda più di trenta metri, incidendo la roccia e isolando così un piccolo altopiano. Sul bordo di questo "gradino" naturale si trova il vigneto dell'azienda agricola Castel del Piano. La vicinanza del fiume e l'orientamento della valle in direzione del mare creano un microclima molto particolare: giorni molto caldi e luminosi e notti fredde e asciutte caratterizzano il periodo di maturazione delle uve. LA COLTIVAZIONE L'azienda mantiene la biodiversità: il vigneto è costituito da nove varietà di uva con inerbimento spontaneo, circondato da siepi di arbusti nativi, ulivi, bosco e castagneto. Ma la cosa più importante è il suolo: la resistenza alle malattie e la qualità dell'uva dipendono dalle radici. La vitalità del suolo viene mantenuta e incrementata con l'utilizzo di compost, mentre non vengono utilizzati nè fertilizzanti nè diserbanti. Si coltiva secondo il metodo biologico. Vi presentiamo i gradevoli e insoliti vini biologici naturali di Castel del Piano, in Lunigiana. Vini insoliti, da vitigni autoctoni, prodotti nella biodiversità, per provare l’ultima frontiera del vino naturale, in grande crescita in tutta Europa. Attenzione: non ordinate se non siete disposti alla sorpresa! La Lunigiana è il territorio più ricco d’Italia per vitigni autoctoni. Castel del Piano ve ne propone alcuni che vi sorprenderanno e vi accompagneranno nelle sere fresche d’estate. Un’esperienza da fare per conoscere vini di coltivazione e vinificazione naturale, lontani dalla routine. Una sfida anche per degustatori esperti. Castel del Piano gode di una posizione naturale unica, con i vigneti su una base minerale, costituita dall’antico letto del fiume Teverone. Un microclima con giorni molto caldi e notti fresche e asciutte favorisce la perfetta maturazione delle uve. Qui l’Azienda ha coltivato 9 varietà di vitigni autoctoni, con coltivazione biologica e vinificazione su lieviti locali, senza aggiunte di alcun tipo di chimica.

  • CASTEL DEL PIANO  - 1
  • CASTEL DEL PIANO  - 2
  • CASTEL DEL PIANO  - 3
  • CASTEL DEL PIANO  - 4
  • CASTEL DEL PIANO  - 5



Non ci sono prodotti corrispondenti alla selezione.